mercoledì 15 febbraio 2017

Andrea Mingardi - Pus Punk (video e testo)



Intervistato da Gianni Boncompagnii: il PANC visto in versione pecoreccia e italiota dall'abbonato medio alla  RAI.

TEST LYRICS: Pus

Baby ho bevuto una pozione,
e sto perdendo la ragione.
Baby non resisto più, non posso,
la testa devo tingermi di rosso.
Baby inchiodami una gengiva,
vedrai una lacrima furtiva.

Sopra a il punk la capra cant,
sotto a il punk la capra crep,
io sono comprovato contro tutto,
è stato un treno che mi ha reso brutto.

La mia ragazza è qui che mastica
e guarda affascinata la mia svastica,
io per farla un pò felice
con uno spillo le perforo una narice,
poi le infilo (uh) le dita nella spina
che coi capelli dritti è più carina.

Sopra a il punk la capra cant,
sotto a il punk la capra crep,
io son diverso, mi sento realizzato,
finalmente mi sono vomitato.

Con una giacca di pelle umana
ed una cagna di razza ariana
vado in giro tra smorfie e lazzi
per me, siete voi i pazzi.
Io sono un brufolo sulla vostra pelle
voi mi schiacciate e viene fuori il pus.

La violenza che c’è in me
vuole ammazzare, datemi un re
(sono finiti siamo spiacenti)
e allora datemi dei presidenti,
in parlamento sarà una pacchia,
li ucciderò con una pernacchia.

Il papank e la mamank
vanno in giro a dir che sono stank
di avere un figlio punk
che senz’altro una rotella gli mank.

Il papank e la mamank
vanno in giro a dir che sono stank
di avere un figlio punk
che senz’altro una rotella gli mank.
Share:

0 commenti:

MaglietteRiot

MaglietteRiot
Il blog delle t-shirt piu bizzarre dal mondo del cinema, musica, arte e tanto altro!